Project HaSU

HaSU è un Progetto di sviluppo finanziato da Clean Sky 2 Joint Undertaking, il più grande programma di ricerca aeronautico europeo. Lo scopo del progetto HaSU è stato quello di sviluppare un rivestimento idrofobico per la prossima generazione di convertiplano civile (Next Generation Civil Tilt Rotor, NGCTR).
I parabrezza degli aeromobili devono garantire al pilota un’ottima visibilità in differenti condizioni operative, in particolare in condizioni di pioggia intensa. A questo scopo, la maggior parte degli aerei commerciali moderni utilizza tergicristalli per rimuovere l’acqua dal parabrezza. L’uso di tergicristalli non è più previsto per i futuri aeromobili civili come il Next Generation Civil Tilt Rotor (NGCTR). Un rivestimento superficiale durevole che sia in grado di rimuovere l’acqua sarebbe una soluzione ideale per mantenere la visibilità senza l’utilizzo di tergicristalli e sarebbe di fondamentale importanza per limitare la formazione di ghiaccio indotto dalla pioggia sul parabrezza. I trattamenti repellenti la pioggia oggi disponibili sul mercato hanno una scarsa durabilità e resistenza agli agenti atmosferici e non possono essere applicati su substrati polimerici come, ad esempio, i tettucci degli aerei. Per l’appunto i trattamenti liquidi applicati sulla superficie dei parabrezza devono essere riapplicati periodicamente perché le prestazioni degradano rapidamente nel tempo. Il progetto HaSU, finanziato dalla Commissione Europea all’interno della piattaforma Clean Sky 2, riguarda lo sviluppo e l’industrializzazione di un substrato repellente la pioggia in grado di formare un rivestimento idrofobico duraturo, caratterizzato dal fatto di avere un particolato inorganico omogeneamente distribuito all’interno di una matrice polimerica, in grado di resistere per la vita del parabrezza.
Più in dettaglio, il progetto Hasu ha realizzato:
  1. la progettazione e lo sviluppo di campioni con le caratteristiche e prestazioni idrofobiche in tutto l’inviluppo di volo;
  2. la fabbricazione di campioni rappresentativi di un parabrezza di convertiplano con trattamento idrofobico;
  3. prove e qualificazione dei campioni di parabrezza idrofobici proposti, in accordo alla normativa di prova RTCA DO-160 (Enviromental Conditions and Test Procedures for Airborne Equipment).
La soluzione tecnologica proposta è partita a livello TRL4 (tecnologia validata in laboratorio) e ha raggiunto il livello TRL6 (tecnologia validata nell’ambiente rilevante) alla fine del progetto.

I risultati delle prove hanno dimostrato che il rivestimento idrofobico è capace di soddisfare tutti i requisiti anche dopo l’esposizione a prove ambientali.

Il rivestimento ha una elevata trasparenza, non influisce sulla trasmissione luminosa del parabrezza né sulle caratteristiche ottiche, è idrofobico con un angolo di contatto dell’acqua compreso tra 105° e 115° e si è dimostrato essere altamente durevole ai protocolli di prova ambientali aerospaziali.
Campione rappresentativo di un parabrezza di convertiplano con trattamento idrofobico
Tipico angolo di contatto con l’acqua del rivestimento idrofobico
Misura dello spessore del rivestimento idrofobico per via ottica
Misura dell’angolo di contatto con l’acqua di un campione rappresentativo con rivestimento idrofobico
PARTNER DEL PROGETTO
RESPONSABILE DEL PROGETTO
HaSu
Questo Progetto ha ricevuto il finanziamento da parte di Clean Sky Joint Undertaking all’interno del programma di innovazione e ricerca dell’Unione Europea Horizon 2020.
www.cleansky.eu
Contact
For more information, contact
ISOCLIMA
Via Alessandro Volta 14
35042 Este (PD) - Italy
Email: info@isoclimagroup.com